Tutte le ultime notizie

Dall'ufficio Stampa di Codici

Codici: chiediamo a Intesa Sanpaolo di fare chiarezza  sul passaggio a Isybank e di tutelare i risparmiatori

Codici: chiediamo a Intesa Sanpaolo di fare chiarezza sul passaggio a Isybank e di tutelare i risparmiatori

L’associazione Codici sta seguendo con preoccupazione la vicenda del trasferimento dei clienti di Intesa Sanpaolo a Isybank.

Il trasferimento

Un passaggio forzato che riguarda per ora 300mila clienti, coinvolti in un’azione che presenta diversi aspetti su cui si ritiene necessario un intervento chiarificatore dell’istituto per tutelare i risparmiatori coinvolti. “Intesa Sanpaolo deve fornire delle spiegazioni – dichiara Ivano Giacomelli, Segretario Nazionale di Codici – e lo diciamo nella convinzione che un’operazione del genere aveva bisogno di tempi e modi diversi. Considerando il numero di clienti coinvolti e cosa prevede il passaggio, a nostro avviso era necessaria un’altra strategia. Come emerso nei giorni scorsi, per 300mila clienti di Intesa Sanpaolo è stato disposto il passaggio forzato alla divisione digitale Isybank. Un numero destinato ad aumentare in maniera importante, visto che si parla di 4 milioni di clienti entro il 2024. Si tratta soprattutto di risparmiatori under 65 che nell’ultimo anno abbiano fatto operazioni solo mediante il servizio My Key, ma ci sarebbero segnalazioni di clienti coinvolti pur non rientrando in questi parametri. Isybank funziona solo tramite app e non ha filiali sul territorio.

Paure e dubbi

È facile intuire la perplessità ed anche la preoccupazione di chi ha ricevuto la comunicazione del trasferimento, o magari l’ha appresa dagli organi di informazione prosegue Giacomelli , e teme per i disagi legati a questa nuova gestione del conto, perché non ha dimestichezza con smartphone o tablet, perché preferisce comunque avere il punto di riferimento della filiale. Che fine faranno gli sportelli? Come saranno gestite le operazioni? Come si potrà fare un prelievo? Sono alcuni degli interrogativi che assillano i risparmiatori. Pensiamo a chi risiede in piccoli Comuni, con poche filiali. Si tratta di un cambiamento drastico, dal forte impatto sociale. Il guadagno dell’istituto in questa operazione è facilmente intuibile, ma per i clienti? Sono previste delle riduzioni dei costi dei servizi? Intesa Sanpaolo deve fornire dei chiarimenti. Ci aspettiamo delle risposte. Naturalmente monitoreremo l’operazione, pronti a tutelare i risparmiatori”.

L'associazione Codici può supportarti, non esitare a contattarci!
Per informazioni scrivere a This email address is being protected from spambots. You need JavaScript enabled to view it.
Telefono 06.55.71.996