Tutte le ultime notizie

Dall'ufficio Stampa di Codici

Zanon: ecco come evitare il vishing e riavere i propri soldi

Zanon: ecco come evitare il vishing e riavere i propri soldi

C'è una nuova truffa che sta creando notevoli difficoltà a tanti consumatori. È il vishing, un'evoluzione del phishing che negli ultimi mesi si è molto diffusa.

A mettere in guardia i consumatori è Davide Zanon, Segretario di Codici Lombardia, ospite questa mattina a Radio Cusano nella trasmissione Tutto in Famiglia, intervistato da Livia Ventimiglia e Annalisa Colavito (ascolta il podcast).

"Il vishing - ha dichiarato Zanon - è un'evoluzione del phishing, fenomeno noto ed a cui spero nessuno dia più credito. Dalle email si è passati alle truffe telefoniche, particolarmente insidiose perché si viene contattati dai numeri di telefono della propria banca, in cui si inseriscono i malviventi. Negli ultimi mesi c'è stato un tentativo degli istituti di credito di informare i propri clienti, in quanto con la pandemia la situazione è peggiorata, complice la necessità di ricorrere ai servizi online. Purtroppo, però, non è stato ancora individuato un meccanismo per mettere i consumatori al riparo da questi pericoli. Non solo. Le banche - ha sottolineato il Segretario di Codici Lombardia - fanno anche resistenza, pur riconoscendo il problema, come dimostrano le campagne informative avviate. Nel momento in cui la vittima denuncia l'accaduto e presenta un reclamo, l'istituto si difende sostenendo di aver fatto tutto quello che doveva fare, come nel caso di un consumatore che stiamo assistendo. E tutto questo nonostante ci siano diverse sentenze che danno ragione al consumatore. Il percorso che si apre, quindi, è lungo e porta all'Arbitro Bancario Finanziario, che si esprime nel giro di un anno. Si può arrivare ad ottenere la restituzione dei soldi, non bisogna arrendersi".