logo-rete.jpg

 

Autovelox: il Giudice di Pace del Tribunale di Paola accoglie il ricorso dì un’automobilista

Codici invita i cittadini che hanno ricevuto sanzioni illegittime a rivolgersi agli sportelli dell’associazione.
Il giudice di pace del tribunale di Paola ha accolto  il primo ricorso presentato da uno dei tanti multati, per eccesso di velocità,dall’inflessibile occhio telematico dello strumento elettronico di rilevamento velocità , posto in strada statale ,zona Longobardi cittadina tirrenica del cosentino, per una serie di motivazioni ritenute illegittime e ha condannato alle spese   il Comune di Longobardi.
I controlli a mezzo di apparecchiature elettroniche hanno progressivamente sostituito quelli delle pattuglie della polizia stradale e degli agenti delle polizie municipali- dichiara Marcella Rosetta- Segretaria regionale di CODICI,  il tutto a scapito della prevenzione e della sicurezza.
“Sono innumerevoli le proteste che riceviamo da parte di cittadini continuamente vessati per mezzo di autovelox accuratamente camuffati- continua Marcella Rosetta, quello che è certo è che i numerosi comuni che, soprattutto durante la stagione estiva, fanno cassa attraverso il ricorso ad autovelox  non contribuiscono certo ad aumentare il senso civico dei cittadini nonché ad educare gli automobilisti al rispetto delle regole perché ciò rientra proprio nel loro stesso interesse". "Che ci fosse una certa confusione, una certa approssimazione, molto "fai da te" e molte sovrapposizioni in materia di controlli con misuratori della velocità, era ormai sotto gli occhi di tutti  commenta -  l’Avv. Concetta Antonella Mammolenti, legale di  Codici Cosenza - il rispetto dei limiti è l'elemento essenziale della sinistrosità e soprattutto degli esiti più tragici degli incidenti stradali e conclude:  L'utilizzo per lo meno disinvolto degli strumenti di misurazione della velocità, talora in chiave più di cassa che di reale prevenzione costituisce ormai da tempo una "variabile indipendente" rispetto alla esigenza primaria per cui i controlli sulla velocità sono destinati, cioè un vero miglioramento della sicurezza sulle strade”
Pertanto l’associazione Codici invita i cittadini, che ritengono aver ricevuto sanzioni illegittime , a rivolgersi agli sportelli dell’Associazione dislocati su tutto il territorio: Sportello Catanzaro,  Corso
Mazzini, 259   Tel 0961 769596 e- mail: codici.calabria@codici.org ,Sportello  Cosenza,Via Nicola Serra, 33  Tel 3930694169 e-mail: codici.cosenza@codici.org , Sportello di Gioia Tauro, Via Colletta n 13 RC Tel: 0966991983-cell: 3385352628 e-mail: codici.gioiatauro@codici.org

Leggi tutto...

Cosenza: Autovelox taroccati

Il recente sequestro preventivo, da parte del GIP di Paola, di alcuni sistemi elettronici di rilevamento della velocità, ovvero sia gli autovelox, posti in strada statale zona Longobardi, cittadina tirrenica del cosentino, ritenuti non conformi, riapre una spinosa questione riguardante le innumerevoli multe a carico degli automobilisti che assumono sempre di più le caratteristiche di illegittimità.
A prescindere dal sequestro,dichiara – l’Avv. Concetta Antonella Mammolenti, legale di  Codici Cosenza,  pare che le multe comminate in quella zona negli ultimi mesi siano tutte, per svariate ragioni, illegittime :Sorge forte il dubbio che in molti comuni l’autovelox,  commenta Marcella Rosetta- Segretaria regionale di Codici, più che essere uno strumento ed un deterrente per garantire la sicurezza stradale, sia diventato a tutti gli effetti solamente uno strumento per fare cassa e per “spennare” gli automobilisti con discutibili violazioni del Codice della Strada e conclude: “Riteniamo gravissimo il comportamento di  enti che continuano a perseverare in questa odiosa prassi al solo scopo di “far cassa” tartassando  i cittadini ,utilizzando metodi illegittimi, comportamento che   sortisce l’effetto contrario rispetto al fine primario del controllo della velocità per la sicurezza stradale, costituendo, in realtà, una vera e propria insidia o trabocchetto per gli automobilisti .Pertanto invitiamo i cittadini che ritengono aver ricevuto una multa ingiusta a rivolgersi agli sportelli dell’Associazione dislocati su tutto il territorio: Sportello Catanzaro,  Corso Mazzini, 259   Tel 0961 769596 e- mail: codici.calabria@codici.org Sportello  Cosenza,Via Nicola Serra, 33  Tel 3930694169 e-mail: codici.cosenza@codici.org , Sportello di Gioia Tauro, Via Colletta n 13 RC Tel: 0966991983-cell: 3385352628 e-mail: codici.gioiatauro@codici.org

Leggi tutto...

Autovelox Fiumicino Codici: rigettata la richiesta di sospensione del servizio, non come erroneamente divulgato, il ricorso presentato dall’associazione

In merito alla nota vicenda degli autovelox di Fiumicino, stando a quanto affermato da alcune testate giornalistiche, il ricorso al TAR del Codici sarebbe stato dichiarato rigettato.
“Il Codici ci tiene a precisare che il TAR non ha rigettato il ricorso ma la richiesta di sospensione del servizio presentata dalla stessa Associazione – dichiara Valentina Coppola, Segretario Provinciale Codici Roma – il Tar ha difatti ritenuto superiore la necessità di ordine pubblico. Al momento possiamo certamente tranquillizzare le decine e decine di cittadini che si sono rivolti al Codici multati per aver superato il limite di velocità imposto di pochi chilometri orari, in zone in cui il posizionamento della segnaletica stradale non risultava facilmente visibile.  Sarà quindi l’udienza nel merito a fare luce sull’intera vicenda”.
“La decisione del TAR – prosegue Carmine Laurenzano, legale del Codici – ha dato prevalenza all’incolumità pubblica e all’azione di prevenzione e di salvaguardia delle norme del codice stradale. I cittadini possono comunque continuare a contestare le multe perché i riscontri ottenuti in questo senso dal prefetto e dal giudice di pace sono sicuramente positivi”.
Il Codici invita pertanto i cittadini che reputano di essere stati multati ingiustamente a contattare gli uffici dell’Associazione.

Leggi tutto...
Sottoscrivi questo feed RSS