Multe selvagge nella capitale

Multe selvagge nella capitale

A Roma scoppia il caso della preferenziale di viale Regina Margherita.

Il caso

Molti automobilisti che transitano in viale Regina Margherita a Roma sono stati multati per aver invaso la corsia preferenziale. Talvolta, però, questa risulta essere l’unica possibilità per sorpassare i veicoli posteggiati in doppia fila, che intralciano la circolazione, come segnalato dagli stessi cittadini, che lamentano anche la presenza in passato di un cantiere stradale che ha ridotto la carreggiata.

Il precedente di Portonaccio

La situazione che interessa Viale Regina Margherita ricorda il precedente di Portonaccio. Gli automobilisti sono coinvolti in una raffica di multe che li punisce per le invasioni della corsia riservata a taxi e autobus che, però, avvengono a causa dell’indebita occupazione della carreggiata da parte delle auto in doppia fila. Le infrazioni sono riprese dalle telecamere per monitorare e sanzionare i cosiddetti “furbetti”, ma che non tengono conto però della situazione.

Le proteste

La carreggiata ristretta che costringe all’invasione della corsia preferenziale, e che ha prodotto una raffica di multe, ha suscitato la protesta da parte dei cittadini. Anche perché c’è chi ha già ricevuto una decina di sanzioni e teme di riceverne presto altre. Parliamo, infatti, di persone che transitano quotidianamente lungo la strada, anche più volte al giorno, per motivi di lavoro o per accompagnare i figli a scuola.

Annullamento delle multe

L’associazione dei consumatori ha ricevuto numerose segnalazioni da parte dei cittadini. Codici si è attivata per valutare le sanzioni e fornire l’adeguata assistenza, avviando un’azione con cui si chiede l’annullamento delle multe. Il tutto in attesa di fare chiarezza sulle due telecamere posizionate su viale Regina Margherita, una in direzione Nomentana che sarebbe stata nel frattempo disattivata ed un'altra in direzione Parioli, e sulle iniziativa da intraprendere per eliminare il problema delle doppie file, così da consentire agli automobilisti un transito regolare.

PER ADERIRE ALL'AZIONE COMPILA:

MANDATO DI ADESIONE

PROCURA NOMINA AVVOCATO (qui quella per CITTADINI - qui quella per PERSONE GIURIDICHE*)

* è necessario allegare la visura societaria per dimostrare l'identità del legale rappresentante

FORM ONLINE

(il mandato di adesione e la procura nomina avvocato devono essere caricate nel form online)

L'associazione Codici può supportarti, non esitare a contattarci!
Per informazioni scrivere a This email address is being protected from spambots. You need JavaScript enabled to view it.
Telefono 06.55.71.996