Euromediashop e le consegne fantasma

Euromediashop e le consegne fantasma

Class action per tutelare chi ha acquistato la PS5 (e non solo) su Euromediashop.

Il caso PS5

Un prezzo allettante, un’occasione ghiotta. Ha fatto il giro del web la promozione di Euromediashop, azienda che opera “nel commercio di prodotti dell’elettronica di consumo, telefonia mobile ed informativa” come riportato sul sito internet, in merito all’acquisto della PlayStation 5 di Sony. Il problema è che il passaparola iniziato per informare amici e parenti dell’offerta in poco tempo si è trasformato in un avviso antitruffa.

Aspettando la consegna

Tanti di quelli che hanno acquistato, e pagato in anticipo, la PS5 non hanno ricevuto il prodotto. Inizialmente l'azienda aveva assicurato che stava lavorando per evadere tutti gli ordini di spedizione e consegna, poi sul sito è comparso un avviso che informava i clienti che a causa dell’esaurimento della merce in magazzino, le vendite online erano momentaneamente interrotte. 

Problemi anche per altri prodotti

Con il passare dei giorni, le segnalazioni si sono moltiplicate ed hanno iniziato a riguardare anche altri prodotti. I problemi si sono infatti allargati dalla PlayStation 5 a smartphone e pc portatili, solo per citare alcuni esempi.

I misteri di Euromediashop

Nel frattempo, le inchieste di un'emittente televisiva pugliese hanno svelato che il presunto magazzino della società di Brindisi in realtà è in disuso da tempo e la sede legale praticamente non esiste, perché a quell’indirizzo c’è un appartamento vuoto, senza campanello. Non solo. Il titolare della società si è anche presentato presso la caserma della Guardia di Finanza di Brindisi, di fatto confessando e pentendosi per quanto fatto. L'associazione Codici ha chiesto il sequestro dei beni sia del titolare che della società, annunciando che si costituirà parte civile al processo.

In aiuto dei consumatori

L'associazione Codici è intervenuta per fornire assistenza ai consumatori in difficoltà con la consegna dei prodotti acquistati sul sito di Euromediashop. È stata avviata una class action per tutelare i consumatori, anche per quanto riguarda l'impossibilità di esercitare il diritto di recesso o di assistenza.

L'intervento dell'Antritrust

Oltre alla class action, l'associazione Codici ha inviato una segnalazione all'Autorità Garante della Concorrenza e del Mercato, affinché venga fatta piena luce su una vicenda, come visto, piena di ombre.

Come aderire alla class action

Chi ha acquistato un prodotto tramite Euromediashop e sta avendo problemi con la consegna oppure con la richiesta di rimborso o di recesso può aderire alla class action, scaricando e compilando l'apposito mandato (clicca qui), da inviare tramite email all'indirizzo: This email address is being protected from spambots. You need JavaScript enabled to view it..