Tutte le ultime notizie

Dall'ufficio Stampa di Codici

Truffa delle offerte di lavoro

Truffa delle offerte di lavoro

Ricevere una e-mail non richiesta che offre un posto di lavoro, in genere non nella tua area di competenza, spesso per un mystery shopper o una posizione simile.

Quando si accetta, si viene pagati tramite assegno o vaglia postale, per un importo superiore a quello offerto dal "datore di lavoro". Verrà quindi richiesto di rispedire la differenza e solo lì si scoprirà che l'assegno o l'ordine di pagamento originale erano falsi, e si è "out of the money" rispetto al denaro inviato al falso datore di lavoro. Con l'avvento di siti sulla carriera come LinkedIn, le offerte di lavoro non richieste stanno diventando sempre più comuni, il che significa che chiunque abbia sete di lavoro, deve diventare esperto nello scindere le offerte legittime dalle truffe. Se si decide di accettare un lavoro, mai incassare assegni sospetti senza assicurarsi che siano autentici. Per sicurezza, chiedere alla propria banca di mettere una "trattenuta" sui fondi fino a quando l'assegno o l'ordine di pagamento non vengono verificati. Ogni volta che viene chiesto di rimandare la "differenza", questo dovrebbe far capire che si è coinvolti in una truffa.