Tutte le ultime notizie

Dall'ufficio Stampa di Codici

Zanon: attenzione massima su U-Mask

Zanon: attenzione massima su U-Mask

Indagini, sequestri e tante proteste. Il caso U-Mask, le famose mascherine dei vip, continua a far discutere.

Pubblicità e proteste

Se n'è parlato durante la trasmissione Tutto in Famiglia condotta da Livia Ventimiglia e Annalisa Colavito. Ai microfoni di Radio Cusano, il Segretario di Codici Lombardia Davide Zanon ha fatto il punto sulla class action (qui i moduli per aderire) avviata dall'associazione per il rimborso ed il risarcimento danni dei consumatori (ascolta qui il podcast). Riflessione particolare, poi, sul ruolo degli influencer nella vicenda.

I divieti del Ministero

"È la pubblicità del nuovo millennio - afferma Zanon - ed il problema, in questo caso specifico, è che le caratteristiche del prodotto sono diverse da quelle reclamizzate. Non è un dettaglio, perché parliamo di salute e perché un influencer può vantare migliaia di utenti, che si fidano dei suoi consigli. Il Ministero della Salute, nel giro di poche settimane, ha adottato due provvedimenti molto forti, imponendo il ritiro dal mercato di due modelli. Sono state ravvisate irregolarità gravi, c'è stato anche il sequestro da parte dei Nas di un laboratorio analisi che svolgeva i test sulla capacità di filtrazione delle mascherine. Un quadro estremamente preoccupante, che ci ha portato ad avviare una class action per tutelare i consumatori danneggiati".

L'associazione Codici può supportarti, non esitare a contattarci!
Per informazioni scrivere a This email address is being protected from spambots. You need JavaScript enabled to view it.
Telefono 06.55.71.996