Tutte le ultime notizie

Dall'ufficio Stampa di Codici

Codici: in Tribunale per fare chiarezza sulla Rsa I Glicini di Bra

Codici: in Tribunale per fare chiarezza sulla Rsa I Glicini di Bra

Fissata per mercoledì al Tar un'udienza sulla struttura piemontese, dove si sono verificati casi di Covid-19, che hanno portato anche alla morte dei pazienti positivi.

Un'emergenza senza fine

Contagi, decessi e poi i risultati agghiaccianti dell’indagine recente dei Nas, che ha accertato tante irregolarità in troppi casi. Sembra non avere fine l’incubo Rsa. La strage provocata dalla prima ondata del Coronavirus non ha insegnato nulla, gli anziani ospiti di queste strutture continuano ad essere in grave pericolo, perché a livello di prevenzione è stato fatto veramente poco.

Gli esposti alle Procure

“Da mesi – afferma Ivano Giacomelli, Segretario Nazionale di Codici – raccogliamo segnalazioni dai parenti degli anziani che vivono nelle Rsa, ai quali forniamo assistenza legale per tutelare il diritto alla salute e, quando purtroppo si arriva ad un epilogo tragico, per verificare che siano state fornite cure adeguate. Spesso non è stato così e l’abbiamo fatto presente con esposti alle Procure”.

Il caso della Rsa I Glicini di Bra

Tra le Rsa seguite dall’associazione Codici ce n’è una di cui si discuterà mercoledì al Tar. Si tratta della struttura I Glicini di Bra, in provincia di Cuneo, dove nei mesi scorsi si sono registrati contagi e decessi a causa del Covid-19. “Ci sono degli aspetti poco chiari nella gestione dell’emergenza Coronavirus – spiega Giacomelli – e riteniamo che la Asl Cn 2 non abbia vigilato in maniera corretta, soprattutto in merito alla prevenzione del rischio clinico. Ci sono dei protocolli da seguire ed è giusto verificare se sono stati rispettati o meno. È per questo che ci siamo attivati, per contribuire ad avere le risposte che i parenti degli anziani chiedono e attendono da mesi”.

Assistenza legale

L’associazione Codici è impegnata con i propri legali al fianco dei familiari degli ospiti delle Rsa, ancora uno dei punti critici dell’emergenza Coronavirus. In caso di scarsa assistenza, di mancate informazioni sulle condizioni di salute dei propri cari o di visite negate è possibile fare una segnalazione.

Per informazioni scrivere a This email address is being protected from spambots. You need JavaScript enabled to view it.
Telefono 06.55.71.966