logo-rete.jpg

Sanità Lombarda nel caos, tangenti per aggiudicarsi gli appalti.

Codici:continua la corruzione nel settore, ci costituiremo parte civile!

 

“Siamo preoccupati da quello che sta uscendo dagli organi di stampa, il sistema Lombardo sta mostrando forse la parte peggiore, ma siamo fiduciosi che chi ha delle responsabilità in questa storia venga prontamente allontanato. La Regione deve dare una risposta ferma e decisa ancora prima che la magistratura faccia il suo corso. Sappiamo tutti che il sistema degli appalti è sempre terreno fertile per fenomeni corruttivi come quelli che sembrano emergere dalle cronache.” Così commenta Davide Zanon Segretario Regionale Codici Lombardia

In sintesi, 21 arresti tra imprenditori e Politica, dove spicca il nome di Fabio Rizzi e  signora, lui braccio destro di Roberto Maroni e presidente della commissione sanità. Il fatto? Bustarelle da parte di imprenditori per aggiudicarsi da aziende ospedaliere Lombarde appalti in outsourcing per servizi odontoiatrici.

“CODICI si costituirà parte civile per affermare ancora una volta che la legalità, sopratutto in un sistema delicato come quello sanitario, deve essere un baluardo inattaccabile” conclude Zanon

La storia non sorprende purtroppo, può solo aumentare lo sgomento e la tristezza per un sistema malato che come in alcuni rettili pur recidendo le code, esse ricrescono più forti o da un’altra parte.

 

La promessa di Codici è questa: non ci arrenderemo!

Occorre essere registrati per poter commentare