AGRIGENTO: CODICI AMMESSA PARTE CIVILE NEL PROCESSO PER VIOLENZA SESSUALE

Il Tribunale di Agrigento, in composizione collegiale, in data odierna ha ammesso Codici Nazionale, Codici Sicilia ed Obiettivo e Legalità come parte civile nel processo di cui in oggetto per il reato di violenza sessuale compiuto da operatori sociali ai danni di minori affetti da disturbi comportamentali all'interno della Comunità alloggio " Isidoro “in Licata (Ag).  La condotta degli imputati, se hanno davvero, come accusati sulla base di prove inconfutabili, approfittato di soggetti inermi ed indifesi, per le modalità delle violenze perpetrate ed operando in concorso, è stata odiosa e raccapricciante e merita sicuramente una pena edittale esemplare. Hanno trovato ingresso processuale altre costituzioni di parte civile. L'associazione Codici viene riconosciuta ancora una volta, dopo il processo Librizzi di Trapani, portatrice di interessi a tutela dei soggetti deboli della nostra società la cui assistenza, come è avvenuto nella fattispecie, a volte viene affidata a gente priva di scrupoli, capace di compiere le nefandezze più orrende. Il processo è stato rinviato al 25 gennaio 2016 per decidere sull'ammissione delle prove e della perizia. Codici, per evitare che si ripetano casi simili, invita le istituzioni e gli enti che operano nel settore dell'assistenza, a prestare la dovuta vigilanza affidando compiti così delicati a persone qualificate.

Occorre essere registrati per poter commentare