aereo-volo.jpg

progetto #canoneinbolletta.it

logo rete Consumatori Italia - #canoneinbolletta.it

Canone Rai in bolletta? La rivoluzione adesso è realtà.

Dopo tanta confusione, una valanga di dubbi da sciogliere e la corsa alla compilazione dei moduli di esenzione, adesso i consumatori si ritrovano la fantomatica bolletta della luce tra le mani, con l'aggiunta del Canone Rai e qualche prevedibile errore annesso.

Tanti i cittadini che si sono già rivolti alle associazioni dei consumatori per avere risposte. Il Canone è stato addebitato nonostante la dichiarazione di non possesso della televisione, nonostante la mancata residenza nell'abitazione, oppure è arrivato “doppio”, sia sulla prima che sulla seconda casa: questi i casi più comuni.

Proprio dalle richieste degli utenti Rete Consumatori Italia ha lanciato il progetto #canoneinbolletta.it che, grazie al finanziamento del Ministero dello Sviluppo economico, per i prossimi 12 mesi assisterà i cittadini, informandoli e offrendo consulenza sulle nuove procedure di pagamento del Canone Rai. Rete Consumatori Italia, che unisce Assoutenti, Casa del Consumatore e Codici, potenzierà i suoi servizi attraverso:

•la creazione di un canale web (www.canoneinbolletta.it) per ottimizzare la reperibilità delle informazioni e l'assistenza online

•l'attivazione di 4 sportelli online h24 per 365 giorni l’anno, che si uniranno ai 133 sportelli di Rete Consumatori Italia, distribuiti in tutte le regioni italiane

•l'utilizzo del numero verde 800.168.566 di RCI con attivazione del tasto “prontocanoneinbolletta”, per facilitare l'immediato contatto tra utenti e operatori

I servizi verranno forniti gratuitamente a tutti i cittadini, con un particolare impegno volto a raggiungere anche le fasce più deboli e le persone disabili, impossibilitate a recarsi presso gli sportelli o con deficit visivo.

RCI, la più grande Rete in Italia, è pronta a garantire una concreta ed efficace assistenza ai consumatori, attraverso un piano strategico che dia informazione e consulenza agli utenti e li tuteli nel caso di somme addebitate impropriamente.