logo-rete.jpg

Continua la corruzione nella Capitale, Atac: Cantone lancia l’allarme: “cinque anni di appalti irregolari”.

Codici chiede la rimozione di tutti i funzionari Atac coinvolti nelle assegnazioni senza gara!

 

 Affidati appalti per due miliardi di euro, con procedura negoziata senza bando.

Le carte che testimoniano queste irregolarità sono già state portate al procuratore Giuseppe Pignatone dall’Assessore Esposito.

Era stato proprio il Procuratore a segnalare la possibilità che dietro gli accordi di Atac con le aziende che dovevano occuparsi dei lavori ci fosse tutto un giro di tangenti.

 Nei prossimi giorni la magistratura potrà verificare grazie all’acquisizione dei contratti e della lista delle società che hanno ottenuto gli incarichi.

 Atac risponde che «oltre il 90 per cento del valore degli acquisti aziendali viene svolto tramite gare di appalto telematiche. Come di consueto l’Azienda fornirà all’Autorità tutte le informazioni richieste nei tempi stabiliti, certa di poter rappresentare la coerenza dei comportamenti aziendali alle vigenti disposizioni di legge». Cantone e i magistrati dovranno ricevere risposte molto persuasive per esserne convinti.

 

E ovviamente anche Codici.

Occorre essere registrati per poter commentare