logo-rete.jpg

CODICI propone una giornata nazionale delle vittime di malasanità

L’esigenza di dedicare una data nasce dall’appello delle associazioni delle vittime e dei loro parenti

 

Bari, 28 aprile 2015 – L’attenzione verso gli errori sanitari sta finalmente aumentando da parte dell’opinione pubblica. Ogni anno CODICI rileva centinaia di nuovi casi. Oltre il 40% si registra nelle regioni del Sud dove alle negligenze dei medici si sommano vari fattori come una lunga storia di disorganizzazione delle strutture e rete dell’emergenza, accanto alla piaga del clientelismo che non risparmia gli ospedali pubblici.

“In ogni procura sono decine gli esposti che Codici presenta per episodi anche molto gravi di presunta malasanità, mentre sono almeno 50 le cause che l’Associazione sta curando in tutta Italia”, dichiara Ivano Giacomelli, Segretario Nazionale CODICI a margine delconvegno che si tiene oggi a Bari, intitolato “Malasanità: fra diritti del paziente e prassi giurisprudenziale” e organizzato dall’associazione di volontariato “Valeria Lepore”.

 

“CODICI insieme alle associazioni dei pazienti propone una giornata dedicata alle vittime di malasanità, da celebrare ogni anno per non dimenticare gli sbagli e ricordare all’opinione pubblica e alle istituzioni la necessità di investire nella tutela della salute e rivedere le responsabilità degli operatori”. 

Occorre essere registrati per poter commentare