logo-rete.jpg

Quartiere Marconi sempre più insicuro, rissa in pieno giorno tra rom. Residenti e commercianti esasperati dai continui episodi di violenza

Una città fuori controllo e priva di sicurezza

Roma, 28 agosto 2015 – I commercianti e i residenti di Viale Einstein, nel quartiere Marconi, hanno vissuto momenti di paura nel primo pomeriggio di ieri, intorno alle 14,30. 

Sei persone, probabilmente di etnia rom, si sono resi protagonisti di una rissa scoppiata a causa di alcuni sacchi contenenti abiti.  Con urla, bottiglie di vetro e bastoni di ferro i sei hanno spaventato chi vive, o semplicemente si è trovato di passaggio, in viale Einstein.

Alla base della rissa circa 15 sacchi di abiti, che i sei cercavano di contendersi. I sacchi provenivano da un appartamento del viale, che altre due persone stavano svuotando probabilmente per via di un trasloco. 

Alcuni residenti, spaventati, hanno contatto la Polizia Municipale attraverso il servizio “Io Segnalo” che, però, ha risposto alla segnalazione con ritardo quando ormai la rissa si era conclusa.

Tanta l’esasperazione di chi vive e lavora nel quartiere Marconi perché episodi come questi sono sempre più frequenti. Solo la scorsa settimana, un uomo ha aggredito una coppia e l’episodio ha visto l’intervento di ben sei volanti delle forze dell’ordine. I residenti, inoltre, denunciano anche la presenza di diversi campi rom, tutti abusivi.

“Il quartiere cosi come l’intera città sono ormai vittime di violenza, degrado e mancanza di senso civico. E’ inaccettabile che le persone siano costrette ad assistere quotidianamente ad episodi del genere” commenta Ivano Giacomelli, Segretario Nazionale CODICI. 

 

Occorre essere registrati per poter commentare