logo-rete.jpg

Codici chiede all’Amministrazione della Regione Lazio chiarimenti in merito alla legge che regola il ruolo delle associazioni dei consumatori del Lazio.

Con riferimento alla richiesta corale delle altre associazioni fatta sulle medesime argomentazioni.

La situazione è ferma da troppo tempo, è necessario un protocollo d’intesa che definisca il sistema di reciprocità tra le Amministrazioni e le Associazioni.

Il Cruc Lazio (organo di rappresentanza delle Associazioni dei consumatori nel Lazio) ha una normativa desueta e il nuovo progetto di legge giace da troppo tempo senza attuazione o progetto di sviluppo;  In questo modo anche l’interagire e sviluppare progetti diventa di difficile realizzo, i bandi sono fermi, (nonostante ci siano dei fondi ottenuti anche dalle denunce fatte dalle stesse associazioni all’ antitrust ed alle multe conseguenti). La differenza nelle altre regioni è che sono ad un punto molto più avanzato sulla definizione degli accordi.

“Non è possibile” dichiara Ivano giacomelli di Codici ”che in quello che dovrebbe essere il fulcro dell’Italia ossia il Lazio e la Capitale, che oltretutto dovrebbero rappresentare il modello da imitare, sia tutto così lento e complicato da definire nonostante le continue sollecitazioni di chi cura l’interesse dei cittadini”

 

 

Occorre essere registrati per poter commentare