logo-rete.jpg

 

Non aprite quella Mail!

 

Dietro un messaggio di posta elettronica, apparentemente di una società legata a Enel, si nasconde un virus. CODICI lancia l’allarme e invita a segnalare i casi

 

Roma, 7 luglio 2015 – Da alcuni giorni circola in rete un nuovo pericolo. Si tratta di una comunissima email inviatada una sedicente azienda affiliata al gruppo dell’energia elettrica Enel. L’utente che riceve il messaggio pensa che sia la sua bolletta e allertato dalla novità rischia di correre in un tranello. Infatti nel testo, la finta azienda chiede di cliccare su un link che rimanda a un sito clone di truffatori informatici.

A questo punto il pc dell’utente viene infettato da un virus potente. Ma non finisce qui.  Per sbloccare il computer il destinatario subisce addirittura un ricatto.

Anche il colosso Enel si è mobilitata per avvertire la clientela: quelle email non partono dagli uffici quindi il consiglio è di non cliccare. L’azienda ha messo a disposizione anche due numeri verdi 800 900 800 per Enel Servizio Elettrico e 800 900 860 per Enel Energia per segnalare i casi.

“L’Associazione CODICI si rende disponibile da subito per aiutare l’utenza caduta in questa vera e propria trappola. I nostri sportelli sono disponibili per aiutare i consumatori a presentare la denuncia all’Autorità garante delle comunicazioni e alla polizia postale”, dichiarano Ivano Giacomelli Segretario Nazionale CODICI e Davide Zanon, Segretario CODICI Lombardia.

In particolare la sede della Lombardia ha attivato il servizio di assistenza dal lunedì al venerdì dalle 13 alle 18, i contatti sono sportello.lombardia@codici.org e 02-36503438   

 

 

Occorre essere registrati per poter commentare