logo-rete.jpg

 

Contratti non richiesti: Acea faccia chiarezza

La società, secondo i consumatori che si sono rivolti a CODICI, con la scusa dei rimborsi, chiederebbe informazioni per attivare nuove offerte. L’Associazione chiede una verifica ai responsabili dell’azienda

 

Roma, 30 aprile 2015 – Da circa un mesegli operatori del call center del gestore hanno cominciato a chiamare gli utenti nella zona di Roma con l’intento di avviare la pratica dei rimborsi sulle fatture passate.

Secondo quanto è stato denunciato dai consumatori allo sportello di CODICI, gli addetti incaricati dall’ACEA comunicano di aver fatto i calcoli che risulta palese una differenza da accreditare e che per questo hanno bisogno delle generalità dell’utente e del suo POD, ovvero l’identificativo del contatore.

Il consumatore, attirato dalla prospettiva di ottenere un rimborso, accetta di dare le informazioni ma a questo punto l’operatore inizia a registrare la telefonata spingendo nel frattempo l’utente ad accettare un contratto di fornitura d’energia del libero mercato.

“Se i fatti denunciati saranno verificati, CODICI si riserva di fare una segnalazione all’Antitrust per la pratica scorretta. Nel frattempo invitiamo caldamente la società a fare un controllo e a dare spiegazione della condotta”.    

 “L’Associazione CODICI ricorda che i gestori per comunicare gli eventuali rimborsi sono obbligati a farlo tramite posta e non per mezzo telefonico. Ma cosa più importante, per tutti coloro che hanno ricevuto questo genere di telefonate rammentiamo che possono hanno diritto al recesso del contratto entro 14 giorni senza oneri”, comunicano Ivano Giacomelli, Segretario Nazionale CODICI e Luigi Gabriele, Responsabile Affari Istituzionali dell’Associazione.

Tutti gli utenti che hanno ricevuto telefonate simili da parte del gestore possono contattare lo sportello di CODICI allo 06 5571996 o tramite mail all’indirizzo segreteria.sportello@codici.org.

Inoltre possono chiamare il numero verde dell’Autorità dell’energia elettrica 800166654.

 

 

Occorre essere registrati per poter commentare