logo-rete.jpg

Ambiente, prosciolto Vincenzo Addimandi

Graziato dai termini di prescrizione il funzionario dell'Arpa Frosinone. Era imputato per falso ideologico nel processo in cui CODICI era parte civile

 

 

Roma, 10 marzo 2015 – Il Tribunale di Frosinone ha emesso la sentenza con cui si dispone di non procedere nei confronti di Vincenzo Addimandi, direttore dell'Arpa  ciociara, a causa della decorrenza dei termini di prescrizione.

Nel processo che vedeva Addimandi imputato per falso ideologico CODICI e CODICI Ambiente erano state ammesse come parti civili. In particolare il funzionario era accusato di aver attestato in maniera falsa la regolarità delle analisi effettuate dopo un prelievo dell'acqua del fiume Sacco.

I fatti risalgono al 2007, quando Addimandi modificò, stando alle testimonianze, i valori del metallo pesante zinco nelle acque di scarico dell'impianto Eurozinco spa portandoli sotto i limiti imposti dalla legge.

"La sentenza che proscioglie Addimandi purtroppo rappresenta l'ennesimo esempio in cui la giustizia non riesce ad andare avanti prima che scadano i termini di prescrizione", commenta Ivano Giacomelli, Segretario Nazionale CODICI.

 

 

Occorre essere registrati per poter commentare