logo-rete.jpg

 

Nuovo presunto caso di malasanità in Sicilia

Codici sarà a fianco della famiglia della bambina morta all’Ospedale Civico di Palermo

 

 

 

Per tutti i nove mesi di attesa non c’erano stati problemi. Poi dopo la nascita, avvenuta venerdì scorso all’ospedale Civico di Palermo, qualcosa deve essere andato per forza storto. La piccola figlia di due palermitani 30enni è morta per cause ancora da accertare. 

 

La coppia ha sporto denuncia nei confronti del nosocomio, visto che fino all’ultimo la gravidanza non aveva fatto sorgere problematiche.  L’ultimo tracciato registrato la sera stessa in cui la coppia si è rivolta al pronto soccorso dopo la rottura delle acque non aveva rilevato nessuna anomalia, così come quello che era stato compiuto a settembre.

Durante l’attesa in sala triage però la donna si accorge di avere delle perdite di sangue. Avverte l’infermiera ma non riceve assistenza da nessuno.

Solo alle sette del mattino i sanitari si accorgono che la bambina in grembo era morta.

 

"Così come i genitori della piccola la nostra associazione CODICI vuole che venga fatta luce su quello che è successo - affermano Ivano Giacomelli, Segretario Nazionale CODICI, e Manfredi Zammataro, Segretario CODICI Sicilia – e ci costituiremo parte civile se verrà istruito un processo”.

Al momento, la Procura di Palermo ha aperto un’inchiesta e iscritto nel registro degli indagati 4 medici che hanno assistito la donna. 

Roma, 15 ottobre 2014

Occorre essere registrati per poter commentare