logo-rete.jpg

 

Roma, taxi Codici: no alle trattative improvvisate le proposte ufficiali sono sul tavolo dell’assessore

Si è tenuto venerdì scorso un incontro tra organizzazioni dei tassisti ed il Codacons per, si legge nella nota inviata a mezzo stampa, “mettere a punto una possibile proposta condivisa sulle problematiche del trasporto pubblico taxi” da presentare all’Assessore Aurigemma.
“Rimaniamo sconcertati dal gran segreto con cui è stato organizzato l’incontro – commenta Ivano Giacomelli, segretario nazionale del Codici – soprattutto, alla luce del tavolo di confronto ufficiale avviato dall’Assessore Aurigemma con i rappresentanti dei tassisti e i consumatori, non riusciamo a coglierne l’utilità, né, tanto meno, possiamo essere d’accordo su quanto concordato da tassisti e Codacons. In particolare ci riferiamo alla proposta della tariffa unificata a 48 euro per le corse per e da Fiumicino aeroporto”.
“Ribadiamo che è in corso un tavolo istituzionale ed è lì che i consumatori, l’Amministrazione ed i rappresentanti dei tassisti dovranno confrontarsi. Le proposte sono sul tavolo di Aurigemma, procederemo come era previsto. Tutto il contorno, le trattative non condivise ed improvvisate, per quanto ci riguarda non hanno carattere di ufficialità e non sono rappresentative degli interessi di tutti i consumatori”.
Per precisione il Codici riassume brevemente le proposte avanzate al tavolo di confronto.

  • avvio di  un’indagine che tenga conto di criteri oggettivi quali:
  • condizioni locali di domanda ed offerta estendendo e diversificando l’indagine nelle varie zone di Roma,
  • costi effettivi relativi alla gestione del taxi (carburante, usura auto ect);
  • scontrini obbligatori elettronici;
  • rendere note, ad esempio divulgando le informazioni sui siti internet, le offerte migliorative della tariffa così che l’utente abbia la possibilità di confrontare i costi che potrebbero variare da cooperativa a cooperativa;
  • realizzazione di un numero unico di collegamento delle colonnine telefoniche;
  • migliorare la qualità del servizio estendendo le corsie preferenziali;
  • pubblicazione delle tariffe all’interno delle autovetture;
  • modificare l’art. 32 del “regolamento comunale di roma per la disciplina del servizio di taxi e di noleggio di autovetture con conducente” inerente la commissione consultiva. essa, allo stato attuale risulta composta da 17 membri, di cui nove rappresentanti per il settore Taxi e tre rappresentanti delle associazioni degli utenti;
  • disciplinare in maniera adeguata le “chiamate per radio taxi”. Nella precedente delibera, infatti, poi sospesa dal Tar maggiore era il tempo di  attesa per l’arrivo del taxi, più alto era il costo finale della corsa. Un cittadino pagava quindi un disservizio più che il servizio.
Leggi tutto...

Ater Roma, Codici: auguri a Prestagiovanni per il suo incarico

CHIEDIAMO AL NEO COMMISSARIO UN INCONTRO PER DISCUTERE DELLE CRITICITA’ CHE INVESTONO L’AZIENDA COMPRESA LA QUESTIONE DELL’ASSEGNAZIONE ALLE ASSOCIAZIONI DI ALLOGGI EXTRARESIDENZIALI
“L’Associazione Codici augura buon lavoro al neocommissario Ater Roma, Prestagiovanni, per il delicato ed importante ruolo che andrà a ricoprire – commenta Ivano Giacomelli, Segretario Nazionale del Codici  - L’Azienda per l’edilizia residenziale di Roma, il cui operato è sottoposto ad indagini, è ormai da diverso tempo al centro di polemiche, per questo, ora più che mai, è necessaria una figura che sia in grado di riportare trasparenza là dove, per diversi anni, questa è mancata”.
Nell’augurare quindi buon lavoro a Prestagiovanni, il Codici non può non ritornare sulla vicenda degli immobili  Ater destinati alle associazioni che pare siano invece stati utilizzati dalle sedi di partito con canoni d’affitto irrisori  e, per giunta, non  pagati da una decina di anni.
Nel 2009 era stata deliberata dalla Giunta Regionale l’approvazione dei criteri e modalità per l’assegnazione da parte delle A.T.E.R del Lazio di locali extraresidenziali da assegnare in locazione alle associazioni senza fini di lucro e ogni A.T.E.R  del Lazio avrebbe dovuto pubblicare, entro 60 giorni dalla pubblicazione della deliberazione, i criteri per l’applicazione del canone di importo non inferiore al 20 per cento di quello praticato  sul mercato  per i locali della stessa tipologia.
In seguito alla deliberazione, Codici  ha inviato alle A.T.E.R del Lazio una richiesta  di accesso agli atti e  un provvedimento espresso che diffidava le ATER alla ricognizione degli immobili e alla predisposizione degli atti amministrativi necessari, entro e non oltre 90 giorni. 
Date le inadempienze sono partiti ricorsi al Tar e azioni legali contro le ATER delle Province del Lazio, nessuno degli Ater in oggetto, compreso quello di Roma, ci ha fornito gli elenchi degli immobili.
Viste le numerose problematiche riscontrate dalla stessa Associazione, il Codici chiede un incontro al neo commissario per esporre le questioni sopraddette.

Leggi tutto...

Roma. Attivo l'"Osservatorio rifiuti" del Codici: inviateci le vostre segnalazioni

Rifiuti. Ritieni che a Roma il metodo di raccolta differenziata, così come impostato, presenti lacune oppure funziona? Il grado di pulizia delle strade della città ti soddisfa? Invia le tue segnalazioni e le tue foto di degrado cittadino a ufficio_stampa@codici.org oppure lascia un commento. E' attivo l'Osservatorio sui rifiuti. Il materiale raccolto sarà trasformato in un dossier che presenteremo alle Amministrazioni affinché possa loro offrire elementi di riflessione e consentire una migliore programmazione della raccolta coerente con le necessità dei cittadini. Grazie a tutti per la collaborazione.

Leggi tutto...
Sottoscrivi questo feed RSS