logo-rete.jpg

 

Roma, strade: voragine in via Santa Maria ai Monti

Una voragine sul manto stradale si è aperta a causa della pioggia in via Santa Maria ai Monti.
A distanza di quasi un anno si ripete quello che è  accaduto, a marzo 2010, in Via Anastasio II. In quell’occasione si era sfiorata la tragedia, poiché uno scooterista di passaggio aveva rischiato di cadere nel “cratere” di 5 metri per 3 apertosi all’improvviso nella carreggiata. Come non menzionare poi la voragine di sei metri per tre, profonda quattro in via di Malagrotta all'altezza delle raffinerie? E la buca perpetua denominata dai residenti di Via Columella del VI Municipio “la buca de noantri”?
“E’ evidente– commenta Carmine Laurenzano, Segretario CODICI Roma – che le strade di Roma versino in pessime condizioni. Questi degli ultimi tempi sono solo i casi più eclatanti ma basta fare un giro per strada per poter constatare il diffuso abbandono ed il disfacimento delle strade della Capitale. Gli interventi sul manto o nel sottosuolo sono a volte mal effettuati, insufficienti o semplicemente limitati a coprire la buca senza ripristinare completamente l'assetto stradale. E’ chiaro che con queste piogge il terreno possa cedere facilmente. Il rischio di farsi male non è una possibilità remota ed i pedoni e i motociclisti sono le maggiori vittime”.
Pertanto il CODICI chiede di avviare un tavolo di concertazione tra le Associazioni dei Consumatori e il Comune finalizzato alla discussione della   messa in sicurezza delle strade, alla condivisione di proposte e alla messa a punto di interventi immediati e soprattutto risolutivi.

Occorre essere registrati per poter commentare